DEPURARE L’ORGANISMO IN DUE GIORNI. COS’È IL JUICING E COME PREPARARLI?
La nuova frontiera della "dieta Juice", dall’America dei vip alle nostre tavole.

A cura della Dr.ssa Rita Bove

Arriva dall’America l’ultima novità sulla dieta detox. Spopolata inizialmente tra i divi di Hollywood, è attualmente molto in voga in tutta Europa, Italia compresa. In America è nota come Juice (spremitura) ma altro non è che un succo a base di frutta e verdura di stagione crude e private delle fibre. Il succo è preparato con l’uso di centrifughe ed estrattori per alimenti. Il succo così ottenuto, grazie a questi due dispositivi, è diverso dai comuni frullati perché a differenza di questi ultimi è privo di fibre. Da dove nasce la scelta di assumere frutta e verdura sotto forma liquida e non solida? Ci sono diversi vantaggi nell’introdurre frutta e verdura sotto forma di succhi piuttosto che mangiarla direttamente. Innanzitutto estraendo il succo si introducono una maggiore quantità di nutrienti rispetto a se mangiassimo l’alimento direttamente. Ad esempio per preparare un bicchiere di succo di mela e pera occorrono due mele e due pere, da qui è semplice capire il maggior apporto di nutrienti dei juice. Una caratterista che contraddistingue il Juicing riguarda la totale assenza di fibre nei succhi ottenuti. Le fibre sono carboidrati complessi che si trovano nella parete cellulare dei vegetali. Sebbene si tratti di carboidrati, le fibre non sono utilizzabili dall’organismo come fonte energetica poiché il nostro apparato digerente non ha né gli enzimi digestivi né il numero adeguato di batteri necessari per una completa trasformazione in fonte energetica. E’ altrettanto vero che le fibre sono essenziali per il benessere intestinale e per la prevenzione delle maggiori patologie del sistema gastrointestinali. Per tale ragione è estremamente importante tener conto che una dieta priva di fibra non può e non deve essere costante ma di brevissima durata. L’ideale per disintossicare l’organismo dalle tossine è quello di seguire uno schema alimentare privo di fibre per uno massimo due giorni, all’interno di un’alimentazione equilibrata. Solo ed esclusivamente in tali condizioni l’assenza di fibre risulta vantaggiosa per l’organismo. In mancanza di fibre, l’organismo assume al 100% la quantità di nutrienti presenti nel succo, e si ha un incremento della velocità del processo digestivo (solo mezzo ora rispetto alla 2-4 ore del processo digestivo comune), ciò fa si che tali nutrienti siano immediatamente assorbiti dall’organismo. L’assenza di fibre nei Juice ottenuti attraverso estrazione o centrifuga permette di preparare succhi miscelando insieme ingredienti vegetali diversi senza che ciò ne comprometta la digestione. In ultimo, ma non per questo meno importante, va tenuto conto che il Juice essendo preparato con frutta e verdura a crudo, è un alimento che tecnicamente è definito “vivo”. A differenza della frutta e verdura cotta, esso conserva in maniera intatta, tutta la sua composizione originale in termini di contenuto d’acqua, minerali, vitamine ed enzimi. A questo punto sarà chiaro che l’obiettivo principale di una dieta a base di Juice è quello di disintossicare l’organismo da tossine e scorie in brevissimo tempo,è probabile che unitamente ci sarà anche una diminuzione del peso corporeo non ingerendo più zuccheri aggiunti e provando un senso di sazietà che non vi porterà a cercare altri cibi. Molti dietologi ed esperti di nutrizione si sono trovati d’accordo sul protocollo da seguire per un risultato soddisfacente. Secondo gli stessi infatti, per poter eliminare i ristagni idrici e le tossine in essi presenti, basta seguire un’alimentazione equilibrata con massimo due giorni a base di juice secondo un modello così suddiviso:

Lunedì, Martedì e Mercoledì una dieta a base di pesce, riso integrale e verdure. Giovedì e Venerdì vanno assunti solo liquidi attraverso la dieta Juicing così ripartita:
• Colazione: centrifugato istantaneo di 5 carote e prezzemolo.
• Pranzo: centrifugato di prezzemolo, spinaci, 5 carote e due gambi di sedano.
• Spuntino: centrifugato di biete e tre mele
• Un’ora prima di cena: centrifugato di metà melone e sei fragole.
• Cena: centrifugato di cavolo, due mele verdi e sei carote.
• Prima di andare a dormire: una tisana di melissa e passiflora da lasciare in infusione per 20 minuti almeno.
Sabato e Domenica una dieta a base di riso,legumi, pesce ed uova.


Ovviamente lo schema alimentare appena descritto non è assolutamente adatto a tutti, soprattutto in persone con patologie e così come per altri tipi di diete è indispensabile che la dieta Juicing sia valutata e consigliata al paziente solo ed esclusivamente da un professionista autorizzato che avendo, le giuste competenze ne monitora l'andamento.
E’ quindi da escludere la scelta di intraprendere uno schema alimentare del genere senza la consulenza di un nutrizionista.




Nella scelta dei frutti da utilizzare in combinazione alla verdura per i vostri estratti dovete sempre preferire frutta scarsamente zuccherata. Per tale motivo evitate, o almeno riducete il consumo di prugne, ciliegie, fichi, melograni, banane, kiwi, uva e pere. Via libera invece al pompelmo, limone, mela, zenzero, spinaci, prezzemolo carote, cetriolo, pomodori, barbabietola e lattuga. Questi alimenti sono altamente benefici con svariate proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, drenanti e altamente nutrienti ma con un basso indice glicemico.

Ricette di Juice: quattro succhi detox

Juice di prezzemolo e carote:

Ingredienti:
Prezzemolo fresco
2 carote
1 mela
1 gambo di sedano
L’alimento chiave di questo preparato è il prezzemolo, che aiuta a recuperare energia all’organismo ed inoltre la clorofilla in esso presente favorisce a riossigenare il sangue. La combinazione degli alimenti presenti in questo estratto lo rende ricco di vitamina C, ferro, potassio e calcio.

Centrifugato di sedano e carote:

Ingredienti:
3 gambi di sedano
1 cetriolo
1 mela
1 rametto di prezzemolo
4 foglie di spinaci




Centrifugato di mela e pomodoro

Ingredienti:
1 mela
1 pomodoro
1 cetriolo
Il pomodoro costituito per la maggior parte da acqua, ha un basso contenuto di grassi. Presenta notevoli proprietà benefiche perché ricco di minerali, vitamine e antiossidanti.




Centrifugato mela e cavolo rosso:

Ingredienti
1 o 2 mele
¼ di cavolo rosso
Acqua
Si tratta di un centrifugato dalle spiccate proprietà lenitive, utile soprattutto a chi soffre di gastriti o di ulcere. Il cavolo rosso aiuta inoltre l'organismo a depurarsi. Centrifugate prima il cavolo rosso e poi, a parte, le mele. Quindi mescolate i due succhi. Se occorre, diluite con un po' d'acqua.


Fonti::

www.verdesubianco.com/juicing-la-dieta-detox-che-fa-impazzire-gli-usa/
www.juiceon.it/juicing/perche_il_juicing/
http://www.blogdelbenessere.it/post/345/la-dieta-juicing-a-base-di-frutta-e-verdura.html
www.problemisalute.com/guida-di-frutta-e-verdura-per-la-creazione-di-juicing-di-ricette-weight-loss/
https://www.greenme.it/mangiare/vegetariano-a-vegano/13334-centrifugati-detox