Privacy Policy






La prevenzione parte dalla tavola
E’ tempo di autunno. E’ tempo di uva.

A cura di Gaetano Pacifico

L’autunno è ormai giunto da diversi giorni e l’arrivo di questa nuova stagione reca con sé nuovi prodotti da poter assaporare, lasciandosi alle spalle tutto quello che abbiamo gustato durante la stagione estiva. Tra le primizie che i mesi di Settembre e Ottobre consentono di poter consumare, l’uva recita certamente un ruolo di primo piano, a causa del suo gusto fresco ed invitante. L’uva è un frutto antichissimo, che era conosciuto già dai Greci che lo trapiantarono nel meridione d’Italia, e da lì la sua importanza crebbe a dismisura. Essa non è altro che il prodotto della vite (vitis vinifera) e può presentarsi in diverse varietà, tra le quali meritano menzione l’uva bianca, l’uva nera e l’uva fragola, dal caratteristico sapore agrodolce. Ha un basso contenuto calorico, apportando circa 65 kilocalorie per ogni 100 grammi, ed è inoltre composta per l’80% di acqua.

Propietà e benefici

Elencare benefici e proprietà dell’uva appare essere indispensabile per comprendere appieno le sue qualità e i risvolti positivi che è in grado di assicurare al nostro organismo. Ricchissima di flavonoidi, utili per la salute del cuore e del sistema venoso ed arterioso, l’uva risulta essere un efficace antiossidante, il cui succo aiuta a mantenere viva la concentrazione mentale e a ridurre il livello di stress fisico.



Particolarmente benefica per la salute della pelle e delle ossa, proteggendoci dall’osteoporosi, l’uva ha un’alta concentrazione di resveratrolo, una sostanza dalle elevate e comprovate proprietà antitumorali appartenente alla più ampia classe dei polifenoli. Grazie alle sue proprietà lassative, è un ottimo alleato per il nostro intestino ed offre una giusta protezione contro l’acidità di stomaco e le indisposizioni di natura gastrica. L’uva è particolarmente importante perché è piena di sali minerali, tra i quali potassio, selenio, magnesio, ferro e fosforo, oltre che di numerose vitamine, come la A, la B6 e la vitamina C . A causa del suo alto contenuto di glucosio e fruttosio è sconsigliabile mangiarla in grandi quantità per i soggetti diabetici, ma resta comunque un ottimo fine pasto per chi vuole concedersi un frutto fresco e saporito.



In cucina

Diverse sono le ricette che possono essere realizzate con l’uva, a partire dagli antipasti fino ai più classici dolci. Per uno spuntino salutare l’idea originale è quella di servire l’uva con spiedini in accompagnamento con altri tipi di frutta (come mele, ananas o banane), stupendo così gli ospiti, gli amici o i parenti con questa preparazione davvero sfiziosa. L’uva può anche essere servita in una classica macedonia, in accompagnamento ad altra frutta stagionale. Insomma, fare spazio all’uva all’interno della vostra alimentazione sarà certamente un’ottima idea da mettere in pratica.






Fonti::

https://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/uva-proprieta/
https://donna.fanpage.it/uva-benefici/
https://www.casadivita.despar.it/9-benefici-uva/
http://www.benessere.com/dietetica/arg00/proprieta_uva.htm
################################################################################# -->